LiberTiAmo di Settembre (2022)

Buon giovedì e buon primo di settembre!

E siamo riusciti ad arrivare al primo di settembre, dopo un agosto torrido e afoso, bene!

Oggi, dato che è il primo del mese, riprendiamo a pieno ritmo con le letture del gruppo, dopo la pausa del mese di agosto, quindi annunciamo il libro di settembre.

Vi ricordo come sempre che potete trovare il gruppo qui, su Goodreads, ogni mese leggiamo assieme un libro, senza tappe o obbiettivi, andiamo semplicemente avanti in libertà e verso fine mese o al momento preferito ne parliamo un poco assieme.

Via con il libro di settembre!

La Porta – Magda Szabò

Casa editrice: Einaudi

Link all’acquisto: QUI

Trama

È un rapporto molto conflittuale, fatto di continue rotture e difficili riconciliazioni, a legare la narratrice a Emerenc Szeredàs, la donna che la aiuta nelle faccende domestiche. La padrona di casa, una scrittrice inadatta ad affrontare i problemi della vita quotidiana, fatica a capire il rigido moralismo di Emerenc, ne subisce le spesso indecifrabili decisioni, non sa cosa pensare dell’alone di mistero che ne circonda l’esistenza e soprattutto la casa, con quella porta che nessuno può varcare. In un crescendo di rivelazioni scopre che le scelte spesso bizzarre e crudeli, ma sempre assolutamente coerenti dell’anziana donna, affondano in un destino segnato dagli avvenimenti più drammatici del Novecento.

Pubblicato in Ungheria nel 1987, ma in qualche modo disperso negli anni della transizione politica, La porta è il romanzo che ha rivelato la piú grande scrittrice ungherese contemporanea.

Il testo sarà in lettura per tutto il mese di settembre.

Bene, e voi? Avete mai letto “La Porta”? Vi è piaciuto? Sì? No? Fatemi sapere!

A presto!